×

RACCONTACI LA TUA STORIA

VISITA LA PAGINA FACEBOOK

Facebook Viverlatutta
La stangata

Fino a quel momento avevo vissuto una vita tranquilla: mi ero sposata giovane, due figli ormai grandi, una bella casa, il lavoro, un marito innamorato ed ero ancora relativamente giovane 51 anni e non sentirli. Solo che da un pò di tempo avvertivo un'insolita stanchezza, io che andavo sempre a mille, avevo bisogno di riposare di più ma non gli avevo dato peso fino a quel giorno: era luglio e a Roma faceva un gran caldo e proprio facendo una doccia per alleviare la calura toccandomi il seno sinistro mi accorsi di quella pallina dura e un po' dolente, non c'era tempo da perdere presi in fretta un appuntamento con il mio ginecologo ,mi ricevette subito, e dopo avermi visitato sentenziò che era urgente una mammografia. Entrai subito in una spirale da incubo. Lla lesione si vedeva ed era grande. Il chirurgo fu spietato mi parlò quasi subito di mastectomia e chemioterapia, dopo un primo smarrimento cercai di affrontare tutto con serenità: avevo la mia famiglia da proteggere. Fui operata e dopo un mese iniziai la chemio. In ospedale mi presentai con la parrucca i capelli li avevo già rasati perché non volevo vederli cadere. Furono mesi duri, gli effetti collaterali non tardarono a farsi sentire ma sopportai tutto con stoicismo fino al giorno della liberazione. Seguirono gli interventi di ricostruzione e piano piano mi ripresi anche la vita. Arrivò nuovamente luglio e io prenotai un bellissimo viaggio in Norvegia. L'anno dopo si sposò mio figlio e io potei sfoggiare un bellissimo décolleté...alla mia età chi l'avrebbe mai detto? Oggi sono nonna di tre bellissime bambine, sono passati dieci anni che ho vissuto intensamente godendo ogni attimo come se fosse il più prezioso e ringrazio di cuore tutti coloro che mi hanno aiutato a superare quei momenti difficili: la mia famiglia, gli amici e si anche e soprattutto i medici gli angeli buoni che mi hanno permesso di essere ancora qui.

COMMENTA LA STORIA

Per accedere a questa funzione è necessario essere registrati e superare la login