×

RACCONTACI LA TUA STORIA

VISITA LA PAGINA FACEBOOK

Facebook Viverlatutta
Diabete tipo 1: "Nel mondo"


Ci sono tutte queste donnine e questi omini, in tutte le parti del mondo.
Camminano al mattino, ai piedi le scarpe da ginnastica di tutte le marche del mondo. Quando si incontrano si fanno un cenno con la mano. Oppure no. Proseguono facendo finta di non essersi riconosciuti.
Quando mangiano si fermano un istante. Guardano il cibo e cercano soluzioni in frazioni di secondi impercettibili ai più. Agiscono. Poi mangiano chiedendosi "chissà!".
Quando dormono vengono svegliati da strani allarmi, o dall'urlo del loro corpo: si iniettano qualcosa oppure ingurgitano zuccheri. Tirano accidenti in tutte le lingue del mondo.
A volte, di fronte a un numero sotto i 200 sorridono con un unico sorriso, uguale in ogni parte del mondo.
A volte piangono, sulla faccia o nella pancia, senza raccontare il perché.
A volte vincono e gioiscono, senza rivelare come.
Lavorano e amano e si divertono stringendo nelle mani un segreto.


(In questa personale panoramica non compaiono i ragazzini, e i bambini.
Perché la bambina che sono stata lì dentro non sarebbe voluta comparire. Aveva troppe cose da capire e troppi sogni da esaudire e la sua poesia se la sarebbe scritta da sola.)



COMMENTA LA STORIA

Per accedere a questa funzione è necessario essere registrati e superare la login