×

RACCONTACI LA TUA STORIA

VISITA LA PAGINA FACEBOOK

Facebook Viverlatutta
DIARIO - 10

INTERVENTO PER STENOSI LOMBOSACRALE CON VITI-BARRE E CAGE DI SOSTENIMENTO

Il giorno x è arrivato. Dopo una notte insonne, finalmente l' alba è arrivata.

Alle 7 sono già in ospedale, ma l' attesa sarà lunga...

Finalmente intorno alle 12, una gentile infermiera viene a prendermi e mi dice con voce dolce: "dobbiamo andare in sala operatoria"... 

È l' attimo in cui il cuore si ferma; è il momento dei saluti, quelli che mai sogni di fare...

Ho guardato Paolo, sorridendo delicatamente e ho seguito con lo sguardo Ada, che si voltava perché non voleva che vedessi che stava piangendo. Luca, lontano e solo, lo avevo salutato poco prima.

Tutto il mio mondo era lì davanti a me. Tutta la mia vita, ed io li stavo salutando...

Poi sono arrivata alle sale operatorie. La calma, stranamente, mi pervade. Riconosco il medico, l'assistente, l'anestesista... mi viene comunicato che l'intervento sarà più lungo a causa di un'altra vertebra, e vengo indotta al sonno in modo non violento.

Il risveglio è traumatico. Sto "ballando" letteralmente dal freddo. Ho un forte dolore alla schiena ma anche al bacino e alle gambe.

La voce del medico mi rimbomba nelle orecchie e nel cercare di focalizzare qualcosa, riesco a leggere l'orologio alla parete: 17,30. Oltre 5 ore di intervento!!!

Il medico continua ad urlare: "muova le gambe!"

E subito dopo: "L' intervento è riuscito perfettamente!!!"

Torno su, al mio reparto. I miei sono lì in attesa, sui loro volti pensierosi leggo tutta l'apprensione trattenuta...

Di lì a poco passerà il medico a rassicurarli del tutto.

Con 6 viti, barre e una gabbietta (così in termini tecnici, la mia operazione),

Ringraziando Dio, l' intervento è andato bene!!!

COMMENTA LA STORIA

Per accedere a questa funzione è necessario essere registrati e superare la login