×

RACCONTACI LA TUA STORIA

VISITA LA PAGINA FACEBOOK

Facebook Viverlatutta
DIARIO - 4

DIARIO DI BORDO



Giorni che trascorrono alternati, come luce che viene e va. Momenti sono a 1000, altri non riesco a muovermi dai dolori.

Altrettante notti, trascorse tra letture, ascoltando radio, e mente che viaggia nei meandri più nascosti dell'essere umano; a notti trascorse, invece, più tranquille, dove dormire è un piacere.

Giornate impresse su fogli bianchi, con inchiostro nero; ore, momenti, attimi, riportati su un foglio, dove imprimo i miei stati d'animo, con allegria, così come con dolore.

Scrivo per "buttare fuori" le paure che attanagliano; per sfogare tutte quelle sensazioni che attraversano le membra.

Scrivo, per alleggerire la zavorra di dolore e delusione che a giorni potrebbe essere un peso insopportabile.

È una terapia, questa, che serve per scrutarsi dentro e tirare fuori le forze per gestire la vita quotidiana.

Ogni cambiamento che avviene al di fuori del "tran-tran" di ogni giorno, porta non poco scompiglio, alla mia persona.

Devo rivedere e riprogrammare la giornata, i percorsi da fare, e soprattutto devo riequilibrare le forze in modo da saper bene suddividerle, e l'ansia, è inutile dirlo, mi assale.

Devo fare attenzione a cosa mangio, perché il mio apparato gastro-intestinale sta divenendo sempre più sensibile, ed, io che "digerivo anche i sassi", mi trovo spesso con colon irritabile, od avere dolori allo stomaco o nauseee.

Nonostante tutto però non mi arrendo, e cerco di rendere questa vita la migliore che potessi vivere ed avere: ecco perché mi trovo a scrivere! In questo modo, tolgo tutti i fantasmi dal mio armadio, e ricomincio ogni volta.

Sono credente, non certo una buona credente, ho moltissimi limiti, e possono trasparire tutti, ma di una cosa sono certa.

Qualsiasi cosa ci capiti, nella vita, ha un senso. In questo momento, forse sono ancora troppo ripiegata su me stessa per capire il perché, ma so che Dio, se permette tutto questo, è perché sa che ho la Forza per poterlo affrontare e sopportare.

La Vita, nonostante anche i momenti bui, è un dono Meraviglioso, per non viverla a pieno, fino in fondo.

COMMENTA LA STORIA

Per accedere a questa funzione è necessario essere registrati e superare la login